Dio
Cristo
L’uomo
La donna

L’UOMO E LA DONNA ALLA LUCE DELLA PAROLA DI DIO


 

1  La creazione dell’ Uomo

Genesi 1:26  Poi DIO disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine e a nostra somiglianza, ed abbia dominio sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo, sul bestiame e su tutta la terra, e su tutti i rettili che strisciano sulla terra».

27  Così DIO creò l'uomo a sua immagine; lo creò a immagine di DIO; li creò maschio e femmina.

28  E DIO li benedisse e DIO disse loro "Siate fruttiferi e moltiplicatevi, riempite la terra e soggiogatela, e dominate sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo e sopra ogni essere vivente che si muove sulla terra".

La Donna

Genesi 2:22  Dio il SIGNORE, con la costola che aveva tolta all'uomo, formò una donna e la condusse all'uomo.

23  L'uomo disse: «Questa, finalmente, è ossa delle mie ossa e carne della mia carne. Ella sarà chiamata donna perché è stata tratta dall'uomo».

24  Perciò l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie, e saranno una sola carne.

La Caduta

Genesi 3:1  Il serpente era il più astuto di tutti gli animali dei campi che Dio il SIGNORE aveva fatti. Esso disse alla donna: «Come! Dio vi ha detto di non mangiare da nessun albero del giardino?»

2  La donna rispose al serpente: «Del frutto degli alberi del giardino ne possiamo mangiare;
3  ma del frutto dell'albero che è in mezzo al giardino DIO ha detto: "Non ne mangiate e non lo toccate, altrimenti morirete».

4  Il serpente disse alla donna: «No, non morirete affatto;

6 La donna osservò che l'albero era buono per nutrirsi, che era bello da vedere e che l'albero era desiderabile per acquistare conoscenza; prese del frutto, ne mangiò e ne diede anche a suo marito, che era con lei, ed egli ne mangiò.

11  E DIO disse: «Chi ti ha mostrato che eri nudo? Hai forse mangiato dell'albero del quale io ti avevo comandato di non mangiare?».

12  L'uomo rispose: «La donna che tu mi hai messa accanto, è lei che mi ha dato del frutto dell'albero, e io ne ho mangiato».

13  Dio il SIGNORE disse alla donna: «Perché hai fatto questo?» La donna rispose: «Il serpente mi ha ingannata e io ne ho mangiato».

Il Castigo

14  Allora l'Eterno DIO disse al serpente: «Poiché hai fatto questo, sii maledetto fra tutto il bestiame e fra tutte le fiere dei campi! Tu camminerai sul tuo ventre e mangerai polvere tutti i giorni della tua vita.

15  Io porrò inimicizia fra te e la donna, e fra la tua progenie e la progenie di lei; questa progenie ti schiaccerà il capo e tu le ferirai il calcagno».

16  Alla donna disse: «Io moltiplicherò grandemente le tue pene e i dolori della tua gravidanza; con dolore partorirai figli; i tuoi desideri si volgeranno verso tuo marito ed egli dominerà su di te».

17  Poi disse ad Adamo: "Poiché hai dato ascolto alla voce di tua moglie e hai mangiato dell’albero circa il quale io ti avevo comandato dicendo: "Non ne mangiare", il suolo sarà maledetto per causa tua; ne mangerai il frutto con fatica tutti i giorni della tua vita.

18  Esso ti produrrà spine e triboli, e tu mangerai l’erba dei campi;

19  mangerai il pane col sudore del tuo volto, finché tu ritorni alla terra perché da essa fosti tratto; poiché tu sei polvere, e in polvere ritornerai".

20  E l’uomo diede a sua moglie il nome di Eva, perché lei fu la madre di tutti i viventi.

21  Poi l’Eterno DIO fece ad Adamo e a sua moglie delle tuniche di pelle, e li vestì.

 

2   La Condizione della donna rispetto all’uomo

1 Corinzi 11:1  Siate miei imitatori, come anch'io lo sono di Cristo.

2  Or vi lodo, fratelli, perché vi ricordate di tutte le cose che provengono da me, e perché ritenete gli ordinamenti, come ve li ho trasmessi.

3  Voglio però che sappiate che il capo di ogni uomo è Cristo, il capo della donna è l'uomo e il capo di Cristo è Dio.

La chioma

4  Ogni uomo, che prega o profetizza col capo coperto, fa vergogna al suo capo.

5  Ma ogni donna, che prega o profetizza col capo scoperto, fa vergogna al suo capo perché è la stessa cosa che se fosse rasa.

6  Ora se la donna non si copre, si faccia pure tagliare i capelli; ma se è una cosa vergognosa per la donna farsi tagliare i capelli o rasare, si copra il capo.

7  L'uomo invece non deve coprirsi il capo, perché è l'immagine e la gloria di Dio; ma la donna è la gloria dell'uomo,
8  perché l'uomo non è dalla donna, ma la donna dall'uomo,
9  anche perché l'uomo non fu creato per la donna, ma la donna per l'uomo.

10  Perciò la donna deve avere sul capo un segno di autorità, a motivo degli angeli.

11  Nondimeno, né l'uomo è senza la donna, né la donna senza l'uomo, nel Signore,
12  perché come la donna proviene dall'uomo, cosí anche l'uomo nasce per mezzo della donna, e ogni cosa è da Dio.

13  Giudicate fra voi stessi. E' conveniente che la donna preghi Dio senza essere coperta?

Conclusione

14  La natura stessa non vi insegna che è un disonore per l'uomo portare la chioma?

15  Se invece la donna porta la chioma, ciò è per lei un onore, poiché la chioma le è stata data per copertura.

16  Ora se alcuno vuol essere contenzioso, noi non abbiamo una tale usanza e neppure le chiese di Dio.

 

3  Il Matrimonio

Romani 7:2  Infatti la donna sposata è legata per legge al marito mentre egli vive; ma se il marito muore, è sciolta dalla legge che la lega al marito.

1Corinzi 7:1  Or quanto alle cose di cui mi avete scritto, è bene per l'uomo non toccar donna;
2  ma, per evitare le fornicazioni, ogni uomo abbia la propria moglie e ogni donna il proprio marito.

Matrimoni con i non credenti

1Corinzi 7:13  Anche la donna che ha un marito non credente, se questi acconsente di abitare con lei, non lo mandi via,

14  perché il marito non credente è santificato nella moglie, e la moglie non credente è santificata nel marito, altrimenti i vostri figli sarebbero immondi; ora invece sono santi.

15  Se il non credente si separa, si separi pure; in tal caso il fratello o la sorella non sono più obbligati; ma Dio ci ha chiamati alla pace.

16  Infatti che ne sai tu, moglie, se salverai il marito? Ovvero che ne sai tu, marito, se salverai la moglie?

Per i non sposati

1Corinzi 7:32  Or io desidero che voi siate senza sollecitudine. Chi non è sposato, si preoccupa delle cose del Signore, come possa piacere al Signore;

33  ma chi è sposato si preoccupa delle cose del mondo, come possa piacere alla moglie.

34  Vi è differenza tra la donna sposata e la vergine; quella che non è sposata, si preoccupa delle cose del Signore per essere santa nel corpo e nello spirito, ma la sposata si preoccupa delle cose del mondo, del come possa piacere al marito.

35  Ora dico questo per il vostro vantaggio, non per tendervi un laccio, ma per indirizzarvi a ciò che è decoroso e perché possiate darvi assiduamente al Signore senza esserne distratti.

La posizione dell’uomo e della donna davanti a Dio.

Efesini 5: 22  Mogli, siate sottomesse ai vostri mariti, come al Signore;

23  il marito infatti è capo della moglie, come anche Cristo è capo della chiesa, lui, che è il Salvatore del corpo.

24  Ora come la chiesa è sottomessa a Cristo, così anche le mogli devono essere sottomesse ai loro mariti in ogni cosa.

Dovere del marito rispetto alla moglie

25  Mariti, amate le vostre mogli, come anche Cristo ha amato la chiesa e ha dato sé stesso per lei,
26  per santificarla dopo averla purificata lavandola con l'acqua della parola,
27  per farla comparire davanti a sé, gloriosa, senza macchia, senza ruga o altri simili difetti, ma santa e irreprensibile.

28  Allo stesso modo anche i mariti devono amare le loro mogli, come la loro propria persona. Chi ama sua moglie ama sé stesso.

29  Infatti nessuno odia la propria persona, anzi la nutre e la cura teneramente, come anche Cristo fa per la chiesa,
30  poiché siamo membra del suo corpo.

31  Perciò l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due diverranno una carne sola.

32  Questo mistero è grande; dico questo riguardo a Cristo e alla chiesa.

33  Ma d'altronde, anche fra di voi, ciascuno individualmente ami sua moglie, come ama sé stesso; e altresì la moglie rispetti il marito.

Il Comportamento dei coniugi

1Petro 3:1  Anche voi, mogli, siate sottomesse ai vostri mariti perché, se anche ve ne sono che non ubbidiscono alla parola, siano guadagnati, senza parola, dalla condotta delle loro mogli,
2  quando avranno considerato la vostra condotta casta e rispettosa.

3  Il vostro ornamento non sia quello esteriore, che consiste nell'intrecciarsi i capelli, nel mettersi addosso gioielli d'oro e nell'indossare belle vesti,
4  ma quello che è intimo e nascosto nel cuore, la purezza incorruttibile di uno spirito dolce e pacifico, che agli occhi di Dio è di gran valore.

5  Così infatti si ornavano una volta le sante donne che speravano in Dio, restando sottomesse ai loro mariti,
6  come Sara che obbediva ad Abrahamo, chiamandolo signore; della quale voi siete diventate figlie facendo il bene senza lasciarvi turbare da nessuna paura.

7  Anche voi, mariti, vivete insieme alle vostre mogli con il riguardo dovuto alla donna, come a un vaso più delicato. Onoratele, poiché anch'esse sono eredi con voi della grazia della vita, affinché le vostre preghiere non siano impedite.

8  Infine, siate tutti concordi, compassionevoli, pieni di amore fraterno, misericordiosi e umili;

9  non rendete male per male, od oltraggio per oltraggio, ma, al contrario, benedite; poiché a questo siete stati chiamati affinché ereditiate la benedizione.

 

4  La Donna nel servizio del Signore

1 Corinzi 11:11  La donna impari in silenzio con ogni sottomissione.

12  Poiché non permetto alla donna d'insegnare, né di usare autorità sul marito, ma stia in silenzio.

13  Infatti Adamo fu formato per primo, e poi Eva;
14  e Adamo non fu sedotto; ma la donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione;
15 tuttavia sarà salvata partorendo figli, se persevererà nella fede, nell'amore e nella santificazione con modestia.

Filippesi 4:3  Sì, prego pure te, mio fedele collaboratore, vieni in aiuto a queste donne, che hanno lottato per il vangelo insieme a me, a Clemente e agli altri miei collaboratori i cui nomi sono nel libro della vita.

Ebrei 11:11  Per fede anche Sara, benché fuori di età, ricevette forza di concepire, perché ritenne fedele colui che aveva fatto la promessa.

Ebrei 11:35  Ci furono donne che riebbero per risurrezione i loro morti; altri furono torturati perché non accettarono la loro liberazione, per ottenere una risurrezione migliore;

Luca 8:2  Con lui vi erano i dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti maligni e da malattie: Maria, detta Maddalena, dalla quale erano usciti sette demoni;
3  Giovanna, moglie di Cuza, l'amministratore di Erode; Susanna e molte altre che assistevano Gesù e i dodici con i loro beni.

Atti 1:14  Tutti questi perseveravano concordi nella preghiera, con le donne, e con Maria, madre di Gesù e con i fratelli di lui.

Atti 9:36  A Ioppe c'era una discepola, di nome Tabita, che, tradotto, vuol dire Gazzella: ella faceva molte opere buone ed elemosine.

Luca 2:37  Non si allontanava mai dal tempio e serviva Dio notte e giorno con digiuni e preghiere.

Atti 21:8  Ripartiti il giorno seguente, noi che eravamo compagni di Paolo, arrivammo a Cesarea e, entrati in casa di Filippo l'evangelista che era uno dei sette, restammo presso di lui.

9  Or egli aveva quattro figlie vergini, che profetizzavano.

I doni dello Spirito Santo

1 Corinzi 12:4  Or vi sono diversità di doni, ma non vi è che un medesimo Spirito,

5  Vi sono anche diversità di ministeri ma non vi è che un medesimo Signore.

6  Vi sono parimenti diversità di operazioni, ma non vi è che un medesimo Dio, il quale opera tutte le cose in tutti.

7  Or a ciascuno è data la manifestazione dello Spirito per l’utilità comune.

8  A uno infatti è data, per mezzo dello Spirito, (1)-parola di sapienza; a un altro, secondo il medesimo Spirito, (2)-parola di conoscenza;

9  a un altro (3)-fede, dal medesimo Spirito a un altro (4)-doni di guarigioni, per mezzo del medesimo Spirito; a un altro (5)-potere di compiere potenti operazioni; a un altro (6)-profezia; a un altro (7)-discernimento degli spiriti;
10  a un altro (8)-diversità di lingue, a un altro (9)-l’interpretazione delle lingue.

11  Or tutte queste cose le opera quell’unico e medesimo Spirito, che distribuisce i suoi doni a ciascuno in particolare come vuole.

12  Come infatti il corpo è uno, ma ha molte membra, e tutte le membra di quell’unico corpo, pur essendo molte, formano un solo corpo, così è anche Cristo.

 

5  L’Abbigliamento

Deuteronomio 22:5 La donna non indosserà abiti da uomo, né l'uomo indosserà abiti da donna, perché chiunque fa tali cose è in abominio all'Eterno, il tuo DIO.

1Timoteo 2:9  Allo stesso modo, le donne si vestano in modo decoroso, con pudore e modestia: non di trecce e d'oro o di perle o di vesti lussuose,
10  ma di opere buone, come si addice a donne che fanno professione di pietà.

11  Allo stesso modo siano le donne dignitose, non maldicenti, sobrie, fedeli in ogni cosa.

 

6  Le Donne Anziane

Tito 2:3  anche le donne anziane abbiano un comportamento conforme a santità, non siano maldicenti né dedite a molto vino, siano maestre nel bene,
4  per incoraggiare le giovani ad amare i mariti, ad amare i figli,
5  a essere sagge, caste, diligenti nei lavori domestici, buone, sottomesse ai loro mariti, perché la parola di Dio non sia disprezzata.

 

7  Le donne Vedove - il dovere dei figli

1 Timoteo 5:3  Onora le vedove che sono veramente vedove.

4  Ma se una vedova ha figli o nipoti, imparino essi per primi a fare il loro dovere verso la propria famiglia e a rendere il contraccambio ai loro genitori, perché questo è gradito davanti a Dio.

5  La vedova che è veramente tale e sola al mondo, ha posto la sua speranza in Dio, e persevera in suppliche e preghiere notte e giorno;

6  ma quella che si abbandona ai piaceri, benché viva, è morta.

7  Anche queste cose ordina, perché siano irreprensibili.

Se uno non provvede ai suoi, e in primo luogo a quelli di casa sua, ha rinnegato la fede, ed è peggiore di un incredulo.

Il dovere della Chiesa

9  La vedova sia iscritta nel catalogo quando abbia non meno di sessant'anni, quando è stata moglie di un solo marito,
10  quando è conosciuta per le sue opere buone: per aver allevato figli, esercitato l'ospitalità, lavato i piedi ai santi, soccorso gli afflitti, concorso a ogni opera buona.

11  Ma rifiuta le vedove più giovani, perché, quando vengono afferrate dal desiderio, abbandonato Cristo, vogliono risposarsi,
12  rendendosi colpevoli perché hanno abbandonato l'impegno precedente.

13  Inoltre imparano anche a essere oziose, andando attorno per le case; e non soltanto a essere oziose, ma anche pettegole e curiose, parlando di cose delle quali non si deve parlare.

le vedove giovani

14  Voglio dunque che le vedove giovani si risposino, abbiano figli, governino la casa, non diano agli avversari alcuna occasione di maldicenza;

15  infatti già alcune si sono sviate per andare dietro a Satana.

16  Se qualche credente ha con sé delle vedove, le soccorra. Non ne sia gravata la chiesa, perché possa soccorrere quelle che sono veramente vedove.

 

8  Pregi e difetti della Donna

Pregi

Proverbi 11:16  La donna che ha grazia riceve onore, e gli uomini forti ottengono la ricchezza.

Proverbi 12:4  La donna virtuosa è la corona del marito, ma quella che fa vergogna gli è un tarlo nelle ossa.

Proverbi 14:1  La donna saggia costruisce la sua casa, ma la stolta l'abbatte con le proprie mani.

Proverbi 31:10  Una donna virtuosa chi la troverà? Il suo pregio sorpassa di molto quello delle perle.

Proverbi 31:30  La grazia è ingannevole e la bellezza è cosa vana; ma la donna che teme il SIGNORE è quella che sarà lodata.

Difetti

Proverbi 9:13  La follia è una donna turbolenta, sciocca, che non sa nulla.

Proverbi 11:22  Una donna bella, ma senza giudizio, è un anello d'oro nel grifo di un porco.

Proverbi 21:19  Meglio abitare in un deserto, che con una donna rissosa e stizzosa.

Proverbi 27:15  Un gocciolare continuo in giorno di gran pioggia e una donna rissosa sono cose che si somigliano.

Proverbi 30:20  Tale è la condotta della donna adultera: essa mangia, si pulisce la bocca, e dice: "Non ho fatto nulla di male!".

Ecclesiaste 7:26  e ho trovato una cosa più amara della morte: la donna tutta tranelli, il cui cuore non è altro che reti, e le cui mani sono catene; chi è gradito a Dio le sfugge, ma il peccatore rimane preso da lei.

 

9  Godi la vita

Ecclesiaste 9:9  Godi la vita con la moglie che ami, per tutti i giorni della vita della tua vanità, che Dio ti ha data sotto il sole per tutto il tempo della tua vanità; poiché questa è la tua parte nella vita, in mezzo a tutta la fatica che sostieni sotto il sole.

 

10  Equilibrio familiare

Colossesi 3:18  Mogli, siate sottomesse ai vostri mariti, come si conviene nel Signore.

19  Mariti, amate le vostre mogli, e non v'inasprite contro di loro.

20  Figli, ubbidite ai vostri genitori in ogni cosa, poiché questo è gradito al Signore.

21  Padri, non irritate i vostri figli, affinché non si scoraggino.



Aldo Carbone

In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini.  E la luce risplende nelle tenebre e le tenebre non l'hanno compresa. (Giov. 1:4-5)